Comunicato Stampa del 22 gennaio 2018

Domenica al PalaLuiss la S.S. Lazio Pallavolo era chiamata ad una prova molto difficile contro il Sabaudia, formazione che si presentava di fronte ai biancocelesti con sei punti nelle ultime due partite. A causa delle assenze per infortunio di alcuni giocatori come Pigini e Cespa, coach Di Vanno schiera in campo una formazione totalmente rimaneggiata con l’innesto sin dal primo set di Palombi al centro, spazio anche per Petri nel corso della partita. Il match racconta di un risultato netto per 3-0 a favore degli ospiti (25-20, 25-21, 25-21), un risultato che però, visto l’affollamento dell’infermeria, non va letto in maniera del tutto negativa. Nei primi due set si è vista una buona Lazio, in campo con grinta e determinazione, che di fronte ad un ottimo avversario non si è lasciata intimorire e ha lottato subendo una sconfitta con onore, nonostante le difficoltà oggettive di questo periodo. Il capitano Andrea Del Mastro commenta così a fine partita: “Questa è la terza sconfitta consecutiva e non siamo riusciti ad uscire da questo momento un po’ complicato tra gli infortuni di alcuni di noi ed altri che non stanno molto in forma fisicamente”. Ma questo non deve essere un alibi sottolinea il capitano anzi: “Quando si perde forse è il momento in cui si può imparare di più. Questo è l’insegnamento che dobbiamo prendere da queste sconfitte: dare tutto, mettercela tutta, e ripartire come abbiamo fatto nei primi due set dove ho visto una buona Lazio, una buona squadra fino al 20, poi però non ci abbiamo creduto o ci siamo un po’ persi e ci siamo fatti recuperare. Nel terzo set eravamo forse un po’ demotivati e disuniti. Però ripeto, dalle sconfitte si può imparare più che dalle vittorie”. Alla fine del girone di andata la S.S. Lazio Pallavolo occupa il nono posto con quindici punti insieme al Cus Cagliari e Sant’Antioco in linea con i programmi di inizio stagione del presidente d’Arpino: una salvezza tranquilla per la sua Lazio.
Ufficio Stampa S.S. Lazio Pallavolo

Lascia un commento