Primo stop per la S.S. Lazio Pallavolo

Dopo quattro vittorie consecutive la S.S. Lazio Pallavolo cede il passo al Casal Bertone dopo una partita tesa e combattuta. Di Vanno schiera dal primo minuto Valenti in regia, Carosini e De Luca a banda, Polisena e Tomasso al centro, Macchi opposto e il libero Dvojkovic. Nel primo set regna l’equilibrio, si gioca punto su punto, entrambe le squadre hanno la consapevolezza della posta in palio, si arriva ad distacco di massimo tre punti ora per l’una ora per l’altra squadra, chiude il Casal Bertone 31-29. Nel secondo set si vede la Lazio di sempre, determinata e grintosa, trascinata dal tifo dei suoi sostenitori sugli spalti, che inizia a macinare punti fino al 19-9, c’è un leggero ritorno del Casal Bertone, ma il divario è troppo, e i biancocelesti chiudono 25-18. Il terzo parziale è la fotocopia del primo, nessuna delle due squadre riesce a prendere il largo, una o l’altra va avanti massimo di due punti, chiudono gli ospiti 25-23. La Lazio rientra in campo sapendo di giocarsi il tutto per tutto, ma qualche errore di troppo e qualche dubbia decisione arbitrale all’inizio del quarto parziale causano nervosismo e tensione nella formazione biancoceleste, i gialloblu ne approfittano chiudendo l’incontro a loro favore. Una partita sul filo del rasoio tra un Casal Bertone granitico in ricezione e difesa, efficace in battuta e una Lazio a tratti dirompente, ma che ha commesso troppi errori nei momenti decisivi. Di Vanno commenta così a fine gara: “Siamo entrati in campo con lo stesso atteggiamento dell’incontro precedente, nei momenti più importanti non siamo riusciti a chiudere il punto e questo ha causato confusione e nervosismo. Dobbiamo rimetterci subito in carreggiata, rimanere concentrati e allenarci meglio durante questa settimana pensando alla prossima partita a Monterotondo”.

Lascia un commento